CLUBCASA.IT ... semplicemente tutto
email
pass   accedi»
HOMEPAGE ANNUNCI VALUTAZIONI CONSULENZA MUTUI ASSOCIATI BLOG & NEWS  
Ultime NotizieGlossario ImmobiliareDizionario ImmobiliareL'Esperto Risponde Cerca un ProfessionistaLink Utili Contattaci
Sono state trovate 294 corrispondenze...
Se non riesci a trovare tra i vari quesiti una risposta ai tuoi dubbi, rivolgi una domanda agli esperti riceverai una risposta gratuitamente entro breve tempo.
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
  Compravendita quesito del 18-07-13
Domanda  buongiorno, se io vendo una casa che risulta avere una discrepanza a livello di disegno catastale e nel compromesso lo segnalo senza nessun problema al compratore che a sua volta firma suddetta carta dicendo che è a conoscenza della cosa e che si impegna a sue spese a mettere apposto la discrepanza, lui prima del rogito puó avvalersi su di me tramite avvocato dicendo che il problema devo risolverlo io altrimenti pena la restituzione da parte mia della caparra d acquisto da lui versata? grazie
Risposta  Buongiorno a Lei,
Le rispondo solo ora perchè il sito ha avuto problemi tecnici da luglio ad oggi per quanto riguarda le risposte dell'esperto.
Se le cose stanno così e non ci sono altre documentazioni, la controparte non può chiederle la restituzione della caparra.
Restiamo a disposizione per quanto Le occorra.

Cordialità
x Studio Legale Tusa Salvetti
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554 - 3406719669
e-mail segreteria@studiolegaletusasalvetti.it
http://www.studiolegaletusasalvetti.it/
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 13-05-13
Domanda  Buongiorno,
ho un problema molto grosso che mi crea parecchia ansia e non so come muovermi.
nel 1994 i miei genitori hanno firmato un compromesso da un notaio per l'acquisto di una casa dove veniva specificato come e quanto pagare...
tutto rispettatao tranne la data del rogito che ad oggi 2013 non è stato fatto!
il vecchio proprietario oggi mi manda una lettera con un legale dove dice di sgomberare e lasciare libera la casa entro 30 gg!!
i miei genitori hanno chiamato più volte (per telefono) per fare il rogito o una procura con il quale si potesse concludere la cosa
per favore datemi un consiglio può pretendere indietro la casa?
posso obbligarlo a fare il rogito?
la casa è stata completamente pagata e viviamo li da 19 anni!
vi ringrazio in anticipo e saluto cordialmente.
Vincenzo
Risposta  Buongiorno a Lei, Mi occorrerebbe vedere il compromesso e sapere se è stato registrato. Il nostro studio redige pareri e instaura controversie a tariffe agevolate per gli utenti di clubcasa.it
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554 - 3406719669
e-mail segreteria@studiolegaletusasalvetti.it
http://www.studiolegaletusasalvetti.it/
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 06-03-13
Domanda  Buongiorno,
volevo delucidazione in merito alla validità degli accordi verbali in un atto di compravendita di immobile tra privati. Mi spiego meglio: ho concordato l'acquisto di un immobile per 90000 €, gli attuali proprietari avevano un mutuo congelato in corso e ora hanno deciso di vendere. Gli accordi prevedevano rogito alla fine di febbraio per un'importo di 90000. La proprietà aveva richiesto alla propria banca un saldo stralcio del proprio mutuo, loro mi hanno assicurato che la banca avrebbe accettato la proposta nonostante la banca abbia preso tempo; tanto che abbiamo fatto slittare la data del rogito al 14 marzo. Visto che ciò non dipendeva da me e io avevo necessità di entrare nell'appartamento ci siamo accordati SOLO VERBALMENTE di:
- permettermi di entrare nell'appartamento prima della data di rogito
- di imbiancare l'appartamento
- versare da parte mia una caparra di 7000 euro
Ieri però la proprietà mi ha informato che la banca non ha accettato il saldo stralcio e che non può più vendere a 90000 € ma a 110000.
Mi chiedo se loro possono aumentare di 20 mila euro il prezzo? se posso richiedere la restituzione doppia della cauzione (sottolineo che non abbiamo firmato un preliminare, il tutto era su accordo verbale)? se posso richiedere il pagamento delle spese da me sostenute e di danni (ad oggi sono ospite di amici e devo cercarmi con urgenza un affitto, cosa che non mi permetterà di scegliere con calma e in maniera economica)?
Ringrazio

l'attuale proprietà lo vende per motivi economici tanto che avevano richiesto un saldo stralcio alla loro banca de
Risposta  Buongiorno a Lei,
purtroppo mi è stato comunicato solo oggi il Suo quesito. Se Le occorre ancora la risposta sono a disposizione.
Il nostro studio redige pareri e instaura controversie a tariffe agevolate per gli utenti di clubcasa.it
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554 - 3406719669
e-mail segreteria@studiolegaletusasalvetti.it
http://www.studiolegaletusasalvetti.it/
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 17-10-12
Domanda  buon giorno, abbiamo firmato il preliminare e abbiamo versato un acconto di 70.000 euro.

ora purtroppo ci stiamo lasciando e non vorremmo più procedere con l'acquisto.

cosa succede e cosa prevede la legge?
grazie
buona giornata
Risposta  Buongiorno a Lei, occorre che io legga il preliminare perchè a seconda delle clausole ivi inserite le risposte sono differenti.
Il nostro studio redige pareri e instaura controversie a tariffe agevolate per gli utenti di clubcasa.it
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554 - 3406719669
e-mail segreteria@studiolegaletusasalvetti.it
http://www.studiolegaletusasalvetti.it/

Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 11-08-12
Domanda  signora di anni 89 intende vendere l'usufrutto di un negozio. il compratore compra la nuda proprietà dalla Caritas e l'usufrutto dalla signora ottantanovenne.
Quale sono le imposte da pagare per la vendita dell'usufrutto?.
Risposta  Se l'immobile è appartenuto alla signora da più di 5 anni, la stessa non pagherà nulla.
Altrimenti pagherà l'imposta sulla plusvalenza data dalla differenza fra il prezzo a suo tempo pagato per l'acquisto e il prezzo di vendita (detratte le spese relative)
Studio Filippo Scaffai & Partners      contatta Studio Filippo Scaffai & Partners contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 17-04-12
Domanda  Buongiorno, grazie anticipatamente per l'attenzione.
Io e la mia compagna 3 anni fà circa abbiamo dato una caparra per l'acquisto di una unità immobiliare facente parte di una schiera di 18 villette. l'immoobile si trova tutt'ora allo stato grezzo in quanto non hanno mai proseguito con i lavori. Noi ovviamente non abbiamo voluto fare il preliminare di vendita accordandoci di farlo non appena avrebbero ripreso i lavori (per evitare di dare ulteriori soldi rischiando di perderli) il motivo per cui non sono andati avanti con i lavori è che su 18 unità ne hanno vendute solamente 3 o 4, mentre altre unità (appartamenti in villa proprio di fronte alla nostra) in questi 3 anni hanno fatto gli scavi, le hanno costruite e le consegneranno fra un paio di mesi (su 20 unità ne hanno vendute quasi tutte). E' da un anno che noi abbiamo venduto la casa di residenza in quanto avrebbero dovuto consegnarci la nostra e siamo ospiti di mio suocero (io mia mioglie e le nostre 3 figlie con tutte le problematiche del caso). Noi vogliamo quella casa e settimana scorsa ne abbiamo parlato con il costruttore e ci ha detto che i lavori riprenderanno dopo quest'estate con consegna fine anno massimo fine gennaio. A questo punto vorremmo fare il preliminare di vendita tutelandoci vincolando la caparra alla consegna tassativa entro la data stabilita. Cosa ci consiglia di fare?
Grazie in anticipo
Risposta  Buongiorno a Lei, si può senza dubbio redigere una scrittura privata con tutte le garanzie del caso.
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail segreteria@studiolegaletusasalvetti.it
http://www.studiolegaletusasalvetti.it/
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
ESPERTI
Studio Filippo Scaffai & Partners
Centrosì S.r.l.
Studio Notarile Grumetto
Avv. Patrizia Beltrami
Geom. Oreste Terracciano
Laura Maria Rachele Salvetti
Avella massimiliano
Avvocato Rossella Ceccarini
   
   
Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet